Marco Colombo: I convegni a volte qualche risultato lo portano!

0
15
Censu - Immagine in evidenza 2
Censu - Immagine in evidenza 2

Comunico questa notizia nel caso fosse di vs. interesse.
I convegni a volte qualche risultato lo portano.
Saluti a tutti

Marco Colombo

LA REGIONE PIEMONTE STANZIA OLTRE UN MILIONE DI EURO PER RIQUALIFICARE FIUMI E LAGHI
L’ASSESSORE VALMAGGIA: “ATTRAVERSO I PROGETTI CI ASPETTIAMO DI INNESCARE UN MECCANISMO VIRTUOSO DI TUTELA DELLE ACQUE, DI SVILUPPO SOSTENIBILE E DI GOVERNO DEL TERRITORIO”
E’ stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione il bando predisposto dal Settore Tutela delle Acque che, recependo i criteri stabiliti dalla delibera approvata dalla Giunta Chiamparino, su proposta dell’assessore Alberto Valmaggia, finanzia i lavori di riqualificazione dei fiumi e dei laghi piemontesi, comprese le loro aree circostanti.
L’obiettivo è di mantenere o recuperare il buono stato di qualità delle acque superficiali e sotterranee in conformità con il Piano di gestione del distretto idrografico del fiume Po e del Piano di Tutela delle Acque. A disposizione ci sono 1.260.000 euro. Alla gara possono partecipare i Comuni, in forma singola o associata, le Province, la Città Metropolitana di Torino e gli Enti gestori non regionali delle aree naturali protette (parchi) e dei siti Rete Natura 2000. Le domande vanno presentate, in modalità elettronica, entro le ore 12 del 15 giugno 2018.
Il limite massimo finanziabile è di 125.000 euro per intervento e per beneficiario. Nei casi in cui i lavori interessino più soggetti, l’importo massimo assegnabile sarà di 85.000 euro per ogni beneficiario. I progetti devono riguardare il miglioramento della continuità longitudinale e delle condizioni idromorfologiche dei corpi idrici. Come, ad esempio, facilitare il passaggio dei pesci attraverso la demolizione di vecchie dighe o di blocchi trasversali, realizzare dei dispositivi in grado di ricomporre la continuità biologica dei corsi d’acqua ostacolata da opere idrauliche, ripristinare le aree umide, ridurre la strutturazione artificiale di alvei e sponde.
“Attraverso questi interventi – sottolinea l’assessore all’Ambiente, Alberto Valmaggia – oltre agli Enti pubblici, ci aspettiamo anche il coinvolgimento della società civile, in modo da innescare un meccanismo virtuoso e diffuso orientato alla tutela delle acque, allo sviluppo sostenibile e alla governance condivisa del territorio. In considerazione dell’importanza dei temi oggetto del bando che si pongono lo scopo fondamentale di tutelare l’ambiente, valorizzare il paesaggio e salvaguardare la risorsa idrica, bene indispensabile per la nostra collettività, lancio l’invito a tutti i possibili beneficiari dei finanziamenti di valutare la partecipazione alla gara”.
Il testo del bando è scaricabile dal Bollettino Ufficiale della Regione al link
http://www.regione.piemonte.it/governo/bollettino/abbonati/2018/17/

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome